Mappe mentali

Le mappe mentali

sono state messe a punto dal cognitivista Tony Buzan.
Esse rappresentano una tecnica di schematizzazione valida, utile ed estremamente vantaggiosa.
Affinché siano efficaci, c’è bisogno di pratica e personalizzazione al fine di memorizzare i contenuti in modo straordinario e creativo, favorendo i collegamenti tra le informazioni.
A differenza delle mappe concettuali, quelle mentali contengono al loro interno tutte le informazioni necessarie per la memorizzazione dell’argomento spiegato e possono essere semplificate in un secondo momento, diventando mappe concettuali.
In altre parole la differenza risiede nella complessità e nella quantità di informazioni contenute: con la mappa concettuale lo studente schematizza l’argomento in modo da avere un’organizzazione del susseguirsi dei macro-argomenti, mentre con la mappa mentale utilizza e appunta tutti i dettagli utili al ricordo dell’informazione globale.
Con questo corso ciascun studente potrà sperimentare e individuare il proprio stile di mappa, guidato dal tutor di riferimento, che illustrerà le varie tipologie di elaborazione del materiale, con l’obiettivo finale di padroneggiare l’argomento.